IL DECALOGO PER LE TUE FERIE E LA TUA DIETA!


E’ iniziato il countdown per le ferie che aspetti come un miraggio nel deserto ma, allo stesso tempo, hai un po’ di paura di cedere alle tentazioni culinarie, di rilassarti troppo e di mandare in fumo i successi guadagnati con la dieta?


Non c’è motivo di rovinarti in sapore delle ferie!


Ecco per voi un piccolo decalogo con semplici regole per mantenere una sana alimentazione senza rinunciare ai piaceri dell’estate:

1) IDRATAZIONE: sempre, e a maggior ragione con questo caldo, ricordiamoci di bere. Preferire acqua, fresca ma non troppo. Evitare succhi di frutta, bevande gassate e zuccherate perché, oltre ad essere prodotti altamente calorici ed industriali, non sono dissetanti proprio per l’alto contenuto in zuccheri. Sì alle acque aromatizzate preparate in casa aggiungendo all’acqua pezzettini di frutta o spezie. Puoi sbizzarrirti a creare la tua essenza preferita!

2) SNACK INTELLIGENTI: porta sempre con te della frutta fresca e della frutta secca oleosa (noci, mandorle, nocciole, anacardi …) o delle scaglie di cocco disidratato. Abbinati insieme sono perfetti come spezza fame e per recuperare le energie, specie se stiamo facendo qualche escursione, camminata, nuotata…

3) VERDURE, SEMPRE: che sia un picnic o un pasto servito o una bella pizza al piatto non dimenticare mai di assumere una bella porzione di verdure, magari da mangiare prima di cominciare il pasto. Carote e cetrioli pelati da sgranocchiare o pomodorini pachino ben lavati sono soluzioni pratiche e veloci da preparare per un pranzo in spiaggia o in montagna ma estremamente freschi e gustosi.

4) PAESE CHE VAI…CIBO CHE TROVI: laddove non ci siano delle prescrizioni dietoterapiche specifiche, lascia che la tua alimentazione si adatti alle tipicità del posto. Questo è garanzia di prodotti freschi, di produzione locale, magari a km zero, senza ignorare il fatto che questo vi darà un’esperienza ancora più completa del posto. Mi raccomando di consumare il pasto lentamente e gustando ogni singolo boccone senza stress. Se sei al ristorante e non conosci l’abbondanza delle porzioni ma vorresti provare di tutto piuttosto ordina un po’ alla volta e condividi il piatto con il tuo compagno o compagna di viaggio. Questo ti permetterà di evitare quel surplus di nutrienti (e anti nutrienti) lasciando spazio solo al vero piacere di gustare qualcosa di nuovo e di tipico, senza sensi di colpa, eccessivo gonfiore e pesantezza.

5) GELATO? Certo, che si può, sempre con moderazione e scegliendo la qualità per cui veramente valga la pena! Quindi sì ad un buon gelato artigianale, magari senza aggiungere la panna, e no ai gelati imbustati poiché, sebbene non necessariamente più calorici, vengono spesso addizionati con oli e grassi vegetali, per aumentarne la sapidità e la spalmabilità. Preferire gelati alla frutta se si vuole ridurre l’apporto calorico e se si hanno intolleranze ad uova e latte. In quest’ultimo caso, l’alternativa è ricorrere a gelati a base di bevande vegetali. Meglio evitare di mangiare il gelato affondando il cucchiaio in una vaschetta da chilo; rischiamo di perdere il controllo sulla porzione!

6) HAI ESAGERATO? Niente paura, per una volta non è la fine del mondo; importante è non perpetrare! Se sei reduce di un pranzo abbondante che è durato fino a metà pomeriggio magari opta per una cena super leggera a base di verdura oppure usa la fantasia e preparati un fresco green smoothie con spinaci, cetriolo, sedano e al massimo mezzo frutto per addolcire.

7) APERITIVI E BRINDISI: ferie vuol dire anche aperitivi e amici ma cerchiamo di non riempire i momenti di convivialità di banali patatine, noccioline e stuzzichini imburrati, magari congelati, e bruciacchiati in forno. Selezioniamo, piuttosto, un posto che dia un po’ più di qualità al momento dell’aperitivo, tanto amato dagli italiani. Evitiamo i cocktail con sciroppi zuccherati e a base di superalcolici. Diverso è il discorso per un buon bicchiere di vino, soprattutto se sei in una terra famosa per le sue eccellenze nell’ambito della viticoltura e vinificazione.

8) NON ABBIAMO SCUSE: in città, al mare, in montagna…qualunque sia la metà delle nostre ferie non abbiamo alcun valido motivo per non fare ogni giorno, preferibilmente nelle ore più fresche, una bella passeggiata di almeno 45 minuti, ad un passo che sia sostenibile per le singole capacità ma ben sostenuto (quindi non la passeggiata per vetrine o bancarelle tra una chiacchiera e una panchina!).

9) SONNO E RELAX: fare, vedere, viaggiare, esplorare ma non dimentichiamoci di riposare il corpo e la mente!

10) SORRIDI, SEI IN FERIE!

32 visualizzazioni